https://www.youtube.com/user/giuseppefortunato https://www.youtube.com/user/ilsuonodiCharlie https://www.youtube.com/channel/UCPREYRbEQjy40IbbvyQ_Aiw https://www.youtube.com/channel/UC8B8zbcWCx3oigdD2o1fpGQ
blog 2017

Gippa Fortunato

Ho scritto un pezzo. Questa notte mi sono svegliato e l’ho concluso, avevo per intero le parole giuste del ritornello. Una cosa che deve evitare di sicuro il musicista è quella di ignorare se stesso. Ieri io non avevo voglia di scrivere e per rimanere in tema: notte, in quella precedente ho sognato i Beatles a cavallo in una via del mio paese ed io suonavo benissimo il flauto. So di certo che sognare queste cose per me è presagio di novità positive, ma mi ignoravo. La prima cosa che faccio quando sono così è quella di non suonare, non perché io non voglia farlo, ma perché sono carico di vite altrui e non mi ricordo di saperlo fare. E allora cosa capita? Mi metto da parte, metabolizzo, mi riprendo e alla fine il ricordo di me riappare e suono due note. Questa volta diciamo che mi sono dato uno strattone, ho preso la chitarra e dopo due, tre giri di accordi la prima frase della canzone è uscita con naturalezza. Non voglio il rimando di agenti estranei in quello che suono, deve essere tutto completamente sterilizzato, probabilmente è questa la realtà. Non vi sto ad indicare le sottocartelle degli agenti estranei, ma credo che appartengano a chiunque. Oggi 9 dicembre 2017 ho un pezzo nuovo, al quale devo dare un titolo e tante altre cose che mi aspettano per farlo sentire.